Palermo, scoperti e denunciati 46 stranieri percettori del reddito di cittadinanza

A Palermo la Guardia di Finanza, in collaborazione con l’Inps, ha scoperto e denunciato 46 percettori del reddito di cittadinanza che avrebbero inserito dati falsi nella domanda per ottenere il sussidio. Sono tutti stranieri che avrebbero dichiarato di essere residenti in Italia da almeno dieci anni, come secondo requisito indispensabile. I finanzieri hanno acquisito i certificati storici di residenza dai vari Comuni, e tramite le banche dati sono risaliti al giorno di ingresso nel territorio italiano indicato dall’Ufficio Immigrazione della Polizia. I controlli incrociati avrebbero confermato le dichiarazioni false. I 46 furbetti sono stati segnalati all’Inps. Il beneficio sarà revocato, e saranno recuperati oltre 200 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *