“Morso e distacco del mignolo”, a giudizio il boss Fanara

Il Tribunale di Roma ha disposto la citazione immediata a giudizio del boss di Santa Elisabetta, pluri-ergastolano, Giuseppe Fanara, 60 anni, tra i killer del maresciallo dei Carabinieri, Giuliano Guazzelli. Lui è imputato di lesioni personali gravissime e aggravate, e resistenza a Pubblico ufficiale. Nel carcere di Rebibbia a Roma, il 17 giugno del 2020, Fanara prima avrebbe minacciato di morte 7 poliziotti impegnati in un controllo della sua cella, e poi avrebbe aggredito a morsi uno dei sette staccandogli il dito mignolo della mano destra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *