Lui contro lei, caterva di reati contestati ad Agrigento

La Procura di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio di A N, sono le iniziali del nome, 39 anni, residente a Campofranco, allorchè avrebbe molestato, perseguitato soprattutto con continue telefonate, insultato e minacciato di morte, per oltre un anno, l’ex amante, “colpevole” (tra virgolette) di avere interrotto la relazione sentimentale. Lui avrebbe costretto lei ad intrattenere rapporti sessuali con violenza. E avrebbe anche minacciato un amico della donna, alla quale, inoltre, sarebbe stato prospettato di rivelare la “tresca” a suo marito, con il quale convive in Romania. Una perizia psichiatrica, disposta dal giudice ed eseguita dal medico Cristina Camilleri, ha accertato un vizio parziale di mente dell’imputato, ammesso al giudizio abbreviato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *