Il raffadalese Antonio Mangione e l’ex moglie in aula al processo “Kerkent”

Nell’ambito del processo in Corte d’Appello frutto dell’inchiesta antimafia “Kerkent” nell’Agrigentino, saranno ascoltati in aula, su disposizione dei giudici, il collaborante di Raffadali, Antonino Mangione, e l’ex moglie, che hanno accusato alcuni imputati di essere stati vittime di una rappresaglia, con tanto di sequestro di persona e abusi sessuali subiti dalla donna, per una truffa che sarebbe stata commessa a danno di un commerciante di automobili di Agrigento. L’interrogatorio è in calendario il prossimo 20 aprile. Il Tribunale di Palermo, a conclusione del giudizio abbreviato, il 16 febbraio del 2021 ha inflitto 20 condanne e 8 assoluzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *