Sparò contro i poliziotti, condannato a 12 anni di reclusione

Ad Agrigento i giudici della seconda sezione penale del Tribunale, presieduta da Wilma Mazzara, hanno condannato a 12 anni di carcere Paolo Greco, 22 anni, di Licata, imputato di avere esploso diversi colpi d’arma da fuoco, con una “scacciacani” modificata a pallini di acciaio, contro agenti del commissariato di Licata impegnati lo scorso marzo, in via Gela, in attività di controllo del territorio. Poco dopo i poliziotti si sono recati a casa di Paolo Greco riconoscendo gli indumenti e trovando l’arma, ovvero una scacciacani modificata per sparare pallini in acciaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *