Inchiesta “Tangenti Nicastri”, arrestato un funzionario regionale

Sviluppi nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte tangenti pagate da Vito Nicastri, il cosiddetto “Re dell’eolico”. Gli agenti della Direzione investigativa antimafia di Trapani hanno arrestato ai domiciliari Marcello Asciutto, 58 anni, funzionario regionale in servizio a Palermo all’assessorato all’Energia. L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dal sostituto Gianluca De Leo. L’ipotesi di reato è che Asciutto abbia intascato una tangente da 30mila euro per agevolare le pratiche di Nicastri, già condannato a 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa e che ha patteggiato 2 anni e 10 mesi nel processo frutto dell’inchiesta che oggi ha provocato il nuovo arresto di Asciutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *