Riciclaggio, assolto campobellese

Assoluzione per non avere commesso il fatto. I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara, hanno scagionato un quarantunenne – Gioacchino Carmelo D’Antona, di Campobello di Licata – dall’accusa di riciclaggio. L’assoluzione dell’imputato, che è stato difeso dall’avvocato Salvatore Manganello, arriva a conclusione di una lunghissima vicenda giudiziaria che risale a tredici anni fa. Il 27 aprile del 2007, nel corso di un controllo stradale, i carabinieri decidono di approfondire alcuni sospetti e si imbattono in un’auto con dei pezzi “taroccati”. La Ford Focus, in particolare, aveva un telaio rubato di cui era stato denunciato il furto. Nella vettura, inoltre, risultava sostituita anche la targa. Tutto è stato chiarito nel processo, finito con l’assunzione dell’imputato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *