Presunti “veleni stampa” nella Lega in riferimento alla provincia di Agrigento

Sabato scorso, nell’annunciare una manifestazione politica ed elettorale della Lega che si sarebbe poi svolta nel pomeriggio ad Agrigento, a San Leone, all’Hotel Dioscuri, a sostegno del candidato della Lega, Igor Gelarda, è stato diffuso alle redazioni un comunicato dall’indirizzo email silvio.akragas @ libero.it, che ha presentato, tra l’altro, l’imprenditore agrigentino, Silvio Alessi, quale responsabile provinciale della Lega per la campagna elettorale.

Ebbene, al mattino di oggi è stato diffuso un comunicato dall’indirizzo email coordinamentolegaag @ libero.it, secondo cui il sottosegretario agli Interni e commissario regionale della Lega, Stefano Candiani, e il coordinatore provinciale, Massimiliano Rosselli, avrebbero smentito tale ruolo di Silvio Alessi, precisando che Alessi cura la campagna elettorale di Igor Gelarda e non della Lega in provincia di Agrigento.

A stretto giro di posta, lo stesso Igor Gelarda ha diffuso un altro comunicato tramite cui ha smentito i due interventi diffusi precedentemente, affermando: “Non risulta che il senatore Stefano Candiani abbia mai inviato alcuna nota in merito a questa vicenda. Silvio Alessi risulta regolarmente iscritto alla Lega, con una iscrizione effettuata nel dicembre dell’anno scorso. In quanto incensurato e senza alcuna pendenza con la giustizia italiana ha potuto firmare il codice etico voluto dalla Lega Sicilia per regolamentare l’accesso al partito nella nostra isola. Ancora nessun comunicato stampa è stato inviato né da me, Igor Gelarda, né da Silvio Alessi per la bellissima e molto partecipata manifestazione all’Hotel Dioscuri sabato scorso. Io e Silvio Alessi abbiamo dato mandato ad un avvocato per sporgere querela per il danno che abbiamo ricevuto a livello di immagine e di onorabilità politica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *