Bancarotta fraudolenta, condannato l’imprenditore di Racalmuto, Calogero Romano

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, i giudici della seconda sezione penale del Tribunale, presieduta da Giuseppe Miceli, hanno condannato, per bancarotta fraudolenta, a 4 anni e 6 mesi di reclusione l’imprenditore di Racalmuto, Calogero Romano, 63 anni, ed a 2 anni il figlio Leandro. I Romano, in qualità di amministratori ed in prossimità del fallimento, avrebbero sottratto, con operazioni finanziarie fraudolente, beni per circa 3 milioni di euro da due imprese. Si tratta della Ierre e della Mediterranea Cavi. La pubblico ministero, Cecilia Baravelli, ha chiesto la condanna di Calogero Romano ad 8 anni, e del figlio a 3 anni e 9 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *