Dal Codacons altro esposto-denuncia contro l’Aica

Il vice presidente provinciale del Codacons di Agrigento, Giuseppe Di Rosa, annuncia di avere inoltrato una seconda Pec con “Esposto-Denuncia” alla Procura della Repubblica per asserite gravi insufficienze da parte dell’Aica nella gestione del servizio idrico. Lo stesso Di Rosa afferma: “Dopo alcuni decenni, ad Agrigento e provincia il servizio idrico integrato sembra essere tornato a subire le influenze dell’opportunismo politico se non malavitoso. Ad Agrigento ed in tutto il territorio gestito dall’Aica sono tornati turni che superano anche i 25 giorni di mancato servizio di distribuzione idrica. Il servizio sostitutivo non è assicurato così come imposto dalla legge dalle autobotti del gestore, perché ci dicono che sono guaste, ma le autobotti private, spesso abusive, stanno facendo affari. E mi chiedo da quali fonti prelevino l’acqua. A fronte di ciò regna l’indifferenza di consigli comunali e giunte: chissà perché” – conclude Di Rosa. Per dovere di cronaca il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, si è spesso rivolto al gestore invitandolo a correggere la rotta intrapresa, attendendo riscontri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *