Paziente covid dimesso muore nella sua abitazione

A Siracusa i Carabinieri hanno avviato le indagini a seguito della morte di un uomo di 57 anni, residente a Rosolini, Vincenzo Cartia, 57 anni, trovato cadavere nella sua abitazione. Lui, nei giorni scorsi, dopo essere risultato positivo al covid, è stato ricoverato in ospedale, nel Ragusano, e le sue condizioni, con il trascorrere delle ore, sarebbero migliorate, al punto che i medici avrebbero deciso di dimetterlo, e consentirgli di ritornare a casa, seppur in isolamento. Vincenzo Cartia, dimorante da solo in casa e che ha lavorato come aiuto cuoco, è stato scoperto privo di vita dai Carabinieri, intervenuti dopo le segnalazioni dei familiari. I militari hanno ascoltato i parenti che avrebbero confermato il ricovero in ospedale e poi le dimissioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *