Dopo Naro, altro attentato “vitivinicolo” a Racalmuto

A Racalmuto, in contrada “Fico Troiana”, ignoti malviventi hanno tagliato circa 400 piante di ulivo in un terreno di proprietà di un uomo di 50 anni, provocando danni per almeno 5mila euro. A seguito della denuncia, indagano i Carabinieri della locale stazione. Già lo scorso 22 agosto, a Naro, in campagna, in contrada “Giummello di Badia”, ignoti hanno tagliato i tiranti di 150 piante di uva, di proprietà di un agricoltore di 44 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *