Sequestrato uno stabilimento a Porto Empedocle

I Carabinieri della stazione di Porto Empedocle hanno denunciato il gestore di una struttura balneare sul lungomare, perché ha occupato oltre 260 metri quadrati di demanio con uno stabilimento privo di concessione. Nel corso del controlli, i Carabinieri hanno accertato la mancanza delle autorizzazioni, e la costruzione di una platea in cemento destinata alla collocazione di tavoli e sedie. L’area è stata sequestrata, a disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento che valuterà le ipotesi di reato di occupazione ed edificazione abusiva in assenza di concessione sul demanio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *