Il pugno di Bagarella

Il boss ergastolano di Cosa Nostra, il corleonese Leoluca Bagarella, 79 anni di età, in un corridoio del carcere di Sassari, dove è detenuto al 41 bis, durante il trasferimento verso l’aula della video-conferenza, ha colpito con un pugno a freddo al volto un agente della Polizia penitenziaria impegnato a scortarlo. Il video, risalente a pochi mesi addietro, è stato pubblicato in esclusiva dal settimanale “L’Espresso”. Già nel gennaio del 2020, Bagarella aggredì con un morso un altro agente penitenziario. Il difensore di Leoluca Bagarella, l’avvocato Antonella Cuccureddu, commenta all’Ansa: “Non ho notizie dirette ma sono certa che se fosse accaduto nei termini riportati non sia affatto da interpretare come una manifestazione di aggressione ma che derivi piuttosto da uno stato fisico gravemente compromesso e da un malessere tale da condizionare le sue condotte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *