Donna e neonato morti durante parto a Palermo, indaga la Procura

La Procura di Palermo indaga sulla morte di una donna di 39 anni, Candida Giammona, e del suo bambino. Lei è stata ricoverata per il parto nella clinica “Candela” e durante l’intervento è stata trasferita d’urgenza all’ospedale “Buccheri La Ferla”. Il neonato invece è stato trasportato all’ospedale Civico. I familiari hanno presentato una denuncia. I magistrati hanno disposto il sequestro delle cartelle cliniche. L’avvocato Massimo Cocilovo, consigliere d’amministrativo della clinica “Candela”, scrive: “La Clinica Candela, partecipando al dolore dei familiari della signora Candida Giammona per la tragedia che stanno vivendo, rileva che da parte del proprio personale sanitario è stato fatto tutto il possibile per salvare la vita della paziente e del neonato, i cui decessi si ritiene siano stati determinati da un evento imprevisto ed imprevedibile e si affida, con piena fiducia, alle verifiche che la magistratura riterrà di effettuare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *