Omicidio preterintenzionale, chieste condanna a carico di un canicattinese

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, la pubblico ministero, Paola Vetro, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna ad 8 anni e 8 mesi di reclusione a carico di Giuseppe Cutaia, 29 anni, di Canicattì, giudicato in abbreviato e imputato dell’omicidio preterintenzionale di un barbiere di Canicattì di 46 anni, Giuseppe Cacciatore, deceduto il 26 agosto del 2015 dopo essere stato colpito da pugni al volto sferrati da Cutaia intento a litigare con il figlio di Cacciatore. Prossima udienza l’8 aprile per le arringhe difensive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *