Palermo, omicidio al Cep, arrestato lo zio della vittima

A Palermo la Polizia ha arrestato il presunto assassino di Francesco Paolo Lombardino, il carpentiere di 47 anni ucciso al Cep. Si tratta dello zio della vittima, Giuseppe Lombardino, di 61 anni. L’indagine è stata condotta dai poliziotti della Squadra Mobile. Francesco Paolo Lombardino è stato ucciso nella notte tra il 26 e il 27 dicembre con un colpo di pistola nei pressi della piazza Benvenuto Cellini. Gli inquirenti hanno chiarito i contorni della vicenda, districandosi tra informazioni false e reticenti, che hanno reso difficile persino la scoperta del luogo dove l’assassinio è accaduto. Secondo quanto emerso dalle indagini, Giuseppe Lombardino avrebbe voluto uccidere un’altra persona per contrasti pregressi, e, per errore, uno dei proiettili ha colpito a morte il nipote Francesco Paolo Lombardino, ferito all’inguine e morto dissanguato dall’aorta femorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *