Giuseppe Moscato allontanato dal Consiglio di Favara. L’intervento di AssoStampa

Il collega giornalista Giuseppe Moscato è stato “allontanato” dalla sala del consiglio comunale, durante i lavori d’aula, dai Vigili Urbani su richiesta del vice presidente del Consiglio comunale. Lo stesso Moscato commenta: “C’è un clima ostile contro la stampa. Per più di due ore ho assistito in silenzio a continui attacchi di alcuni consiglieri comunali contro la stampa. Poi ho risposto, stanco dei continui insulti. E il vicepresidente del Consiglio comunale mi ha fatto portare fuori con la forza, invece di stigmatizzare gli insulti contro i giornalisti. E’ un clima brutto, alimentato anche dai social. Io poche ore prima della seduta del Consiglio comunale, ho pubblicato un articolo che evidenziava che all’ordine del giorno della seduta c’era anche la proposta aumento del 50% del gettone di presenza dei consiglieri. E proprio su questo argomento che si è infervorata la discussione, o meglio è degenerata”. In proposito interviene l’Associazione Siciliana della Stampa di Agrigento che afferma: “Condanniamo il trattamento riservato al giornalista Giuseppe Moscato, presente ai lavori del consiglio comunale di Favara per informare la cittadinanza sull’esito degli stessi. Durante il consiglio comunale, il collega è stato cacciato dall’aula. L’informazione è un diritto fondamentale per i cittadini e i giornalisti di questo sono strumento e voce per garantirlo. Condanniamo quanto accaduto all’interno dell’aula del consiglio comunale di Favara, siamo vicini al collega Giuseppe Moscato e nei prossimi giorni invieremo una nota alla presidenza del consiglio comunale con la quale chiederemo conto di quanto avvenuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *