Droga, operazione Polizia a Palermo, 23 misure cautelari

A Palermo oggi è stato il giorno della maxi operazione antidroga battezzata “Push away”. La Polizia avrebbe smantellato una capillare rete di spaccio nel quartiere di Borgo Vecchio. Sono state eseguite 23 misure cautelari a carico di altrettanti componenti dell’organizzazione: 18 arresti tra carcere e domiciliari, e 5 obblighi di firma. Le ipotesi di reato, contestate a vario titolo, sono: associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, produzione, traffico e detenzione di stupefacenti. Le indagini, avviate nel 2017, hanno documentato lo spaccio di hashish e marijuana in alcune zone del quartiere Borgo Vecchio, dove sarebbe stato possibile reperire facilmente lo stupefacente per strada. L’organizzazione avrebbe operato con il benestare della famiglia mafiosa di Borgo Vecchio. E’ stato accertato un forte vincolo associativo, testimoniato dalla tenuta di una cassa comune, dalla rigorosa ripartizione di ruoli nell’organizzazione e dal rispetto di regole rigide con sanzioni contro i trasgressori. Nell’ambito delle indagini su due coppie di coniugi è emerso anche il ruolo di rilievo assunto dalle mogli, con il compito di “ragioniere” dell’associazione e all’occorrenza capaci di “bonificare” le abitazioni in caso di controlli delle Forze dell’Ordine. I nuclei familiari, inoltre, non avrebbero esitato a utilizzare anche minorenni per trasportare la droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *