In sicurezza il motopesca affondato a Porto Empedocle. Presto la rimozione

La Capitaneria di Porto Empedocle, capitanata da Gennaro Fusco, ha concluso le operazioni a tutela dell’ambiente marino e di recupero sicurezza del motopesca “Maria Lorena” che nella mattinata di lunedì scorso 22 luglio è affondato nel porto di Porto Empedocle, in corrispondenza del molo Crispi, per cause ancora da accertare. A seguito dell’affondamento è fuoriuscito del combustibile, e la Guardia Costiera ha subito arginato la dispersione evitando che si propagasse, e ciò tramite una cornice di panne assorbenti che ha circoscritto l’intera imbarcazione. Sono intervenuti anche i sommozzatori della Guardia Costiera di Messina che con l’installazione di alcuni cunei hanno sigillato ermeticamente le fuoriuscite di materiale inquinante. Allo stato attuale il motopesca è in sicurezza e nei prossimi giorni sarà completamente rimosso dal fondo. Anche in tale occasione, la Capitaneria di Porto Empedocle ha dimostrato tempestività d’intervento e profonda sensibilità nei confronti dell’ambiente marino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *