Sparatoria a Porto Empedocle, chiesti 9 anni per James Burgio

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, la pubblico ministero, Eliana Manno, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna a 9 anni di carcere, per tentato omicidio, a carico di James Burgio, 26 anni, di Porto Empedocle, arrestato lo scorso 23 luglio dalla Squadra Mobile perché ritenuto responsabile di avere sparato la sera del 21 luglio contro un pescatore, Angelo Marino, 30 anni, al porto di Porto Empedocle, e di avere rivolto la pistola, che però si è inceppata, contro Riccardo Volpe, 28 anni, di Realmonte, cugino di Angelo Marino. Burgio, difeso dagli avvocati Salvatore Pennica e Alfonso Neri, è giudicato in abbreviato innanzi alla giudice per le udienze preliminari del Tribunale, Alessandra Vella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *