In Sicilia non si paga il bollo sulle auto elettriche

Prosegue anche oggi la discussione su Finanziaria e Bilancio all’Assemblea Regionale. Alcuni articoli, ritenuti tra i più ostici, sono stati accantonati, come l’articolo sul cosiddetto “modello Portogallo” che concede benefici fiscali a coloro che si trasferiscono in Sicilia. Tra le norme approvate vi sono invece le entrate per la Regione dovute all’accertamento sull’ex Sicilcassa, l’accesso alle stazioni appaltanti al fondo rotativo per la progettualità della Cassa depositi e prestiti, il tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi urbani, le esenzioni per la tassa automobilistica regionale a decorrere dall’1 gennaio e fino al 31 dicembre 2021 per i veicoli immatricolati nuovi nel territorio della Regione con alimentazione ibrida elettrica/termica di tipo plug-in, full hybrid e con alimentazione esclusiva a idrogeno. Ok anche alle agevolazioni al credito a favore delle imprese, al recupero e valorizzazione del patrimonio culturale immobiliare, alla norma sulla rendicontazione delle iniziative culturali per il 2018 e a quella che regola il transito del personale Asu negli uffici dell’assessorato dei Beni culturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *